“Vento di guerra” di Laurel Ames

Anni fa – ma ero proprio piccola, avrò avuto 8 anni al massimo – restai affascinata da una promozione libresca: in pratica comprando 4 libri Harmony mi avrebbero mandato a casa un ciondolo con una perla. Ovviamente non sapevo nè cosa fosse Harmony, nè a cosa stavo andando incontro, ma comunque inviammo i dati e mi mandarono a casa uno scatolo con quattro libri dentro e nessuna perla. Poi siccome scrissi a questi, dicendo che non mi era arrivato nulla, decisero di mandarmene ancora. Siccome non ne volevamo più, glieli rimandammo indietro e finì là, per fortuna. E qui siamo a quota 4 Harmony, ci siete? Ok. Il quinto Harmony l’ho acquisito in altre circostanze, con una tombola un po’ strampalata. E così mi sono ritrovata ad averne cinque, ripromettendomi di dargli almeno una possibilità prima di buttarli. Quindi ne ho letti tre, due già recensiti, uno finito e ignorato, e due che mi aspettano lì. Via col primo, se v’interessa. Perchè c’è gente che li legge davvero!

Vento di guerra di Laurel Ames: Amori,intrighi e spionaggio nell’Inghilterra del 1815.

Vento di guerra (titolo originale Infamous) è un romanzo storico diLaurel Ames, pseudonimo di Barbara J. Miller, pubblicato nel 1998 in Inghilterra e nel ’99 in Italia da Harlequin Mondadori. Il libro, nonostante sia ambientato in un periodo storico particolare come quello della fuga di Napoleone dall’Elba, è di facile e rapida lettura, adattissimo per chi vuole distrarsi con qualcosa di leggero.
La protagonista è Rose Wall, una ragazza inglese di buona famiglia che segue il fratello Stanley e la giovane moglie Alice in luna di miele a Londra, col progetto di partire da lì per…

Continua a leggere su Leggeremania…