“Regalo di Natale” di De Giovanni, Giménez-Bartlett, James, Malvaldi, Manzini, Recami

Ultima recensione dell’anno! Emozionati? Non ve ne frega niente? Vabbè 😀
Cosa c’era più in tema di Regalo di Natale, come lettura natalizia? Per questo mi sono messa d’impegno e l’ho fatto fuori in due giorni.
Devo dire che non ho letto le altre raccolte Sellerio, ma stavolta, dovendo fare un ordine multiplo, ho pensato di metterci dentro anche questo. È stato un regalo da parte della famiglia, 4 libri blu, tutti Sellerio, di cui sentirete parlare qui molto presto. Vabbè, vi dico solo che erano tutti di Malvaldi!

Regalo di Natale è una raccolta di sei gialli sul tema del Natale e del regalo, e scritti da famosi giallisti che pubblicano per la casa editrice dai libretti blu. Ma parliamo un po’ singolarmente dei vari racconti.

La principessa Umberta di Alicia Giménez-Bartlett è incentrato sulla morte di una principessa italiana: Umberta, appunto. L’ispettore Petra Delicado deve indagare sul decesso della donna partendo da uno strano messaggio trovato sul cellulare appena regalato ad un collega per i suoi quarant’anni di carriera. Personalmente non avevo mai letto nulla di questa autrice e non conoscevo Petra, ma sono rimasta piacevolmente colpita dalla bella storiella e dalla simpatia dei personaggi. [Molto, molto carino!]

Un giorno di Settembre a Natale di Maurizio De Giovanni è la storia di Gelsomina Settembre, per tutti Mina, assistente sociale napoletana che si trova a dover aiutare una ragazza che non vedeva da tanto tempo. Anna era una bambina che viveva in condizioni disagiate, ma dopo dodici anni è diventata una escort ed è stata coinvolta  dal un boss del luogo nell’omicidio di un uomo: ad un appuntamento con lui sulla barca deve avvelenarlo. Le hanno pure rapito il figlioletto e di chiamare la polizia non se ne parla proprio. Ma Mina, aiutata da Domenico-chiamami-Mimmo (un affascinante ginecologo che lavora con lei allo studio), dal portinaio Rudy e dall’ex marito Claudio (magistrato) riuscirà a risolvere la questione tra pasticci e colpi di genio. [Davvero bello! Penso che cercherò qualcos’altro di De Giovanni.]

Scambio di regali nella casa di Ringhiera di Francesco Recami ha come protagonista Angela, che come ogni anno è impegnata a fare i regali di Natale: libri per tutti, perchè sono regali personalizzati. Mentre cucina il brasato per il suo fidanzato, una signora del palazzo le chiede di essere accompagna in banca perchè invalida. Angela va con lei e rimane coinvolta in una rapina, ma per fortuna finisce tutto bene. A differenza di quello che succederà coi suoi regali! [Carino, anche questo. Parte un po’ piatto, ma la parte divertente è alla fine.]

Buon Natale, Rocco! di Antonio Manzini vede il vicequestore Rocco Schiavone alle prese con un caso di omicidio: sono stati uccisi due anziani coniugi e a trovarne i corpi è la signora che fa le pulizie nel palazzo. Rocco, con l’influenza e in attesa della lettera con la meta del suo trasferimento, si trova, nei giorni di Natale, ad indagare su chi erano davvero queste persone per capire il perchè della loro morte. Conosce così i figli delle vittime e qualcuno tenta pure di depistarlo. [Abbastanza carino, dai. Mi piace molto il personaggio di Rocco Schiavone.]

Arriva Natale eccetera eccetera di Bill James sembra un po’ un poliziesco degli anni sessanta, settanta, poco attuale. I poliziotti Harpur e Iles si trovano invischiati in storie di spacciatori di droga e delinquenti nell’Inghilterra del sud . [Ho scritto poco perchè non mi ha presa per niente, ho fatto fatica a leggerlo e mi sono distratta un mucchio di volte. Direi che è quello che mi è piaciuto meno, nella raccolta.]

La tombola dei troiai di Marco Malvaldi è il motivo per cui ho comprato il libro. È stato ucciso un farmacista e quando la postona (una postina un po’ voluminosa) Annacarla si presenta al BarLume e dice ad Aldo che alla tombola dei troiai (per intenderci, regali brutti da riciclare) ha vinto un tagliacarte antico e costoso, i vecchietti fanno due più due e trovano l’arma del delitto. Massimo, al solito, si ritrova a badare ai quattro ottuagenari con manie da signora in giallo che però, stavolta, vengono presi sul serio dal commissario, che non è più Fusco, ma Alice Martelli, una ragazza un po’ strana. Il barrista arriva alla soluzione prima di tutti e si diverte a vedere quanto ci mettano gli altri a capire chi è l’assassino. [Troppo, troppo divertente, ma chevvelodicoaffà?]

Stavolta, nonostante io abbia quei famosi problemi con la narrativa breve, devo dire che sono rimasta soddisfatta di quasi tutte queste storielle. Intendiamoci, preferisco sempre i romanzi più corposi, ma questo è un piacevolissimo intermezzo per passare un po’ di tempo rilassandosi nei giorni di Natale. Alcuni racconti sono più belli di altri, ma nel complesso la raccolta si merita un bel voto alto. Tra l’altro se non conoscete i personaggi caratteristici creati da alcuni autori (come Petra della Bartlett o i vecchietti del BarLume di Malvaldi) è una buona occasione per farvi qualche idea e magari avere qualche nuovo spunto di lettura. Tra l’altro sono pure arrivata alla conclusione che i gialli mi piacciono molto, ma a patto che mi facciano anche divertire. Quelli troppo seri non riescono a prendermi troppo.

Davvero consigliato!

TITOLO: Regalo di Natale
AUTORE:
 De Giovanni, Giménez-Bartlett, James, Malvaldi, Manzini, Recami
TRADUZIONE: Per La principessa Umberta (Princesa Umberta) di Alicia Giménez-Bartlett traduzione dallo spagnolo di Maria Nicola; per Arriva Natale eccetera eccetera (Christmas etc. is coming) di Bill James traduzione dall’inglese di Alfonso Geraci.
GENERE: Racconti
ANNO DI PUBBLICAZIONE: 2013
PAGINE: 308
PREZZO: 14 €
EDITORE:  Sellerio  (Collana “La memoria”)

GIUDIZIO PERSONALE: spienaspienaspienaspienasmezza

Annunci

4 pensieri su ““Regalo di Natale” di De Giovanni, Giménez-Bartlett, James, Malvaldi, Manzini, Recami

  1. Emilio ha detto:

    Bella recensione, ma son passato per augurare buon Anno alla mia amica Valentina! 😀
    Buon anno cara, che il nuovo anno ti doni tutto ciò che desideri.
    Un bacione
    Emilio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...