“L’ultimo ballo di Charlot” di Fabio Stassi

Solo nel disordine dell’amore ogni acrobazia è possibile.

 

WP_003646Fabio Stassi non lo conoscevo, ho deciso di iniziare a leggerlo quando ho saputo che sarebbe venuto a Una marina di libri, anche se poi non ho potuto assistere alla presentazione di Come un respiro interrotto, che ho comprato proprio alla manifestazione. Invece avevo acquistato giorni prima in libreria L’ultimo ballo di Charlot, per vedere un po’ se il suo stile poteva piacermi.
Un paio di settimane fa, quindi, mi sono messa a leggerlo e inaspettatamente mi sono trovata a finirlo due giorni dopo averlo cominciato. È stata una vera e propria illuminazione, anche se, come ho detto spesso, Sellerio è una garanzia, raramente è capitato che un libro blu non fosse di mio gradimento.

L’ultimo ballo di Charlot è un personalissimo racconto della vita di Charles Spencer Chaplin prima di diventare Charlot o Il vagabondo. Inizia tutto nel momento in cui la sera di Natale del 1971 la morte fa visita a un Chaplin poco più che ottantenne per portarlo via con sé, ma si trova a dover fare un patto con l’attore: ogni anno, nello stesso giorno, lei proverà a portarlo via, ma se lui riuscirà a farla ridere lei dovrà regalargli un altro anno. E in effetti Charlot riesce ad ingannarla fino al 1977, quando ormai stremato non riesce più ad andare avanti e si abbandona.

Chaplin ha avuto diverse mogli e l’ultima in particolare era molto giovane; ha avuto tanti figli e si rammarica di lasciare soprattutto l’ultimo, Christopher, ancora piccolino. Per questo motivo decide di narrargli la sua storia, il modo in cui è diventato l’attore più famoso di tutti i tempi (non lasciando da parte quasi nessun particolare), in questa lunga lettera che altro non è che il romanzo stesso. Gli parla della sua infanzia tra gli umili in Gran Bretagna, del suo viaggio negli Stati Uniti alla ricerca di qualcosa di più, dei vari lavoretti che ha fatto per vivere, anche del suo debito con Stan Laurel, al quale dichiara di aver rubato molta della sua arte. L’uomo coi baffetti, la bombetta e lo sguardo malinconico era un sognatore ispirato dal desiderio e dall’amore, una persona estremamente sensibile che grazie al cinema ha saputo esprimere lo sforzo di un’umanità che combatte contro le ingiustizie ma che in confronto ad esse non è sempre capace di reagire, e quindi spesso vi si adegua.

Stassi, col suo stile semplice e molto espressivo, alterna scene divertenti a riflessioni sul senso della vita e della sopravvivenza. Il protagonista cresce attraverso alti e bassi, a volte ha successo e altre volte si trova a dover affrontare grandi delusioni, come quando prova ad esibirsi a teatro la prima volta ed è un fiasco totale. Nella sua esistenza, e soprattutto nel pre-Charlot, incrocia persone di ogni tipo, gente semplice che però gli dà una parte di sé e gli insegna tantissimo.

Un libro che riuscirà a divertirvi e allo stesso tempo a farvi commuovere. Da leggere!

Titolo: L’ultimo ballo di Charlot
Autore:
 Fabio Stassi
Genere: 
Romanzo
Anno di pubblicazione:
 2012
Pagine: 279
Prezzo: 16 €
Editore: Sellerio

Giudizio personale: spienaspienaspienaspienaspiena

Annunci

6 pensieri su ““L’ultimo ballo di Charlot” di Fabio Stassi

  1. La Rockeuse ha detto:

    Da leggere perché lui è un personaggio a parer mio molto controverso e affascinante, sul quale si sono dette diverse cose, spesso discordanti! Brava la nostra Vale 🙂

  2. unododici ha detto:

    Ieri sera ho cominciato la lettura, dopo il tuo consiglio. Io mi permetto invece di incoraggiarti a vedere i suoi film, quelli con Charlot protagonista, nonostante l’epoca del cinema muto sono autentici capolavori. Che poi nonostante l’avvento del sonoro Chaplin ha continuato a realizzare i suoi film senza sonoro, al massimo delle aggiunte minime musicali. 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...