La condizione di una vita piena

Se non sappiamo immaginarci diversi da come siamo e assumere questo secondo io, non possiamo imporci una disciplina, nonostante che ne possiamo accettare una da altri. La virtù attiva, in quanto distinta dall’accettazione passiva della regola vigente, è perciò teatrale, consapevolmente drammatica, la capacità di indossare una maschera. È la condizione di una vita strenua, piena.

William Butler Yeats (1865-1939), da Autobiografia;
citato in Thomas R. Nevin, Simone Weil: Ritratto di un’ebrea che si volle esiliare,
trad. Giulia Boringhieri,
Bollati Boringhieri, Torino, 1997, p. 420

WB-Yeats-001

Annunci