Lo Strega 2015 e il candidato fantasma: Elena Ferrante

Qualcuno di noi, quest’anno, ha dato vita a delle campagne (o ha appoggiato quelle di altri) per far accedere alle candidature al premio Strega anche gli ebook, ma purtroppo non si è arrivati a nulla. Probabilmente non è ancora arrivato il momento di un’entrata in grande stile del libro digitale nella letteratura riconosciuta e premiata. Comunque, la lista dei partecipanti allo Strega 2015 è stata completata e questi sono i 26 candidati (che il 16 aprile diventeranno 12):

  1. Stalin + Bianca (Tunué) di Iacopo Barison
    Presentato da Fulvio Abbate e Roberto Ippolito
  2. Non sono un assassino (Newton Compton) di Francesco Caringella
    Presentato da Raffaele Nigro e Sergio Santoro

  3. Il paese dei coppoloni (Feltrinelli) di Vinicio Capossela
    Presentato da Eva Cantarella e Gad Lerner

  4. Il dolore del mare (Nutrimenti) di Alberto Cavanna
    Presentato da Giuliano Montaldo e Ferruccio Parazzoli

  5. La sposa (Bompiani) di Mauro Covacich
    Presentato da Dacia Maraini e Sandro Veronesi

  6. I Nuovi Venuti (Clichy) di Giorgio Dell’Arti
    Presentato da Corrado Augias e Giuseppe De Rita

  7. Storia della bambina perduta (e/o) di Elena Ferrante
    Presentato da Serena Dandini e Roberto Saviano

  8. Final cut (Fandango) di Vins Gallico
    Presentato da Renato Minore e Luca Ricci

  9. Chi manda le onde (Mondadori) di Fabio Genovesi
    Presentato da Silvia Ballestra e Diego De Silva

  10. 24:00:00 (Il Foglio) di Federico Guerri
    Presentato da Simonetta Bartolini e Wilson Saba

  11. La ferocia (Einaudi) di Nicola Lagioia
    Presentato da Alberto Asor Rosa e Concita De Gregorio

  12. La meteora di luglio (Biblioteca dei Leoni) di Adriano Lo Monaco
    Presentato da Maurizio Cucchi e Paolo Ruffilli

  13. Monte Sardo (Rubbettino) di Dante Maffia
    Presentato da Paolo Ferruzzi e Luciano Luisi

  14. Il genio dell’abbandono (Neri Pozza) di Wanda Marasco
    Presentato da Francesco Durante e Silvio Perrella

  15. Don Riccardo (Mursia) di Loredana Micati
    Presentato da Angela Padellaro e Roberto Zaccaria

  16. Se mi cerchi non ci sono (Manni) di Marina Mizzau
    Presentato da Umberto Eco e Angelo Guglielmi

  17. Gli amici che non ho (Codice) di Sebastiano Mondadori
    Presentato da Antonio Pascale e Lorenzo Pavolini

  18. La Repubblica di Santa Sofia (Tullio Pironti) di Pietro Paolo Parrella
    Presentato da Bruno Luiselli e Marcello Rotili

  19. L’estate del cane bambino (66thand2nd) di Mario Pistacchio e Laura Toffanello
    Presentato da Antonella Sabrina Florio e Luca Nicolini

  20. Come donna innamorata (Guanda) di Marco Santagata
    Presentato da Salvatore Silvano Nigro e Gabriele Pedullà

  21. Sans blague (Nulla die) di Eugenio Sbardella
    Presentato da Bruno Cagli e Vittorio Emiliani

  22. Via Ripetta 155 (Giunti) di Clara Sereni
    Presentato da Massimo Onofri e Domenico Starnone

  23. I dirimpettai (Baldini&Castoldi) di Fabio Viola
    Presentato da Piero Gelli e Filippo La Porta

  24. Autunnale (Book Sprint) di Dario Voltolini
    Presentato da Michele Mari e Paola Mastrocola

  25. XXI Secolo (Neo) di Paolo Zardi
    Presentato da Giancarlo De Cataldo e Valeria Parrella

  26. Dimentica il mio nome (Bao Publishing) di Zerocalcare
    Presentato da Daria Bignardi e Igiaba Scego

Che cosa ne pensate?
Una cosa che emerge da questa lista è che ben venticinque titoli sono in lotta contro un fantasma: Elena Ferrante. Su Altrapagina da un po’ di tempo mi sto interrogando su chi potrebbe essere questa persona, che non posso definire donna né uomo, non conoscendone l’identità. Per questo motivo, nell’attesa di farmi un’idea precisa leggendo tutto ciò che arriverò a leggere, ho raccolto le ipotesi più accreditate su chi possa essere. Vi va di leggere?
Che idea vi siete fatti?

Elena Ferrante, questa sconosciuta: le ipotesi sulla sua identità

Chi non ha mai sentito parlare di Elena Ferrante? Da qualcuno è stata definita “la scrittrice fantasma nota a tutti”. In effetti l’autrice, da diversi anni, fa impazzire il pubblico dei lettori italiani ed esteri, ma nessuno sembra sapere chi sia. Solo i suoi editori, Sandro e Sandra Ferri, da ben 23 anni sono a conoscenza della vera identità di questa persona che è diventata un fenomeno letterario ed è pure candidata al Premio Strega 2015.

La Ferrante, per chi non lo sapesse, ha sempre dichiarato che i suoi libri esistono come entità indipendenti, che…

Continua a leggere su Altrapagina…

Annunci

10 pensieri su “Lo Strega 2015 e il candidato fantasma: Elena Ferrante

  1. Dottor Jim ha detto:

    Elena Ferrante non esiste, è solo una creatura del marketing partorita da qualcuno molto in gamba nel suo lavoro e solo per questo non la candiderei da nessuna parte, neppure se l’autore (o l’autrice) avesse scritto un capolavoro. Del resto si darebbe un eventuale premio a qualcuno che non esiste nella realtà, quindi che senso avrebbe? Si creerebbe la scenetta comica: “E il premio come miglior libro/scrittrice va al software che ha generato Elena Ferrante, vengono a ritirarlo i suoi creatori, un bell’applauso”

    • Valentina ha detto:

      Questo lo escludo. Chi ha letto i suoi libri può vedere chiaramente che la sua scrittura scorre molto fluida, non c’è nessun software dietro. Ma appunto, bisogna conoscerla per dirlo, altrimenti tutti penserebbero questo.

      • Dottor Jim ha detto:

        Ok non è un software, ma visto che hai scritto che solo Sandro e Sandra Ferri conoscono la sua vera identità e che non è permesso a nessuno all’infuori di loro di conoscerla, per me potrebbero essere benissimo loro due che scrivono i libri a intermittenza e che firmano le proprie opere con quel nome, altrimenti tutta questa segretezza sarebbe senza un senso logico ma formidabile per gli affari.

        • Dottor Jim ha detto:

          In ogni caso chiunque sia ha il mio applauso, perché rimanere nascosti per ben 23 anni e riuscire a far parlare di sé in ogni caso è un’impresa memorabile 🙂

          P.s.: critiche a parte, ma almeno i libri sono belli?

        • Valentina ha detto:

          Io ho letto il primo e metà del secondo della saga de “L’amica geniale” e a me piacciono. Certo, non è da Nobel, però è una lettura che scorre molto bene e si va avanti con piacere.

  2. Alessandra ha detto:

    Non ho mai letto la Ferrante e quindi non posso giudicare la qualità della scrittura, però tutto questo mistero, che alla fine diventa molto più chiassoso dell’abituale mettersi in vista degli altri scrittori, non mi sembra altro che uno dei soliti escamotage per attirare l’attenzione su ogni nuova pubblicazione e vendere più libri. Poi sarà anche brava (o bravo), ma tutto questo fumo di cui si circonda mi sembra che puzzi di trovata pubblicitaria, non tanto di tutela della propria privacy…. Questa è solo una mia impressione, ovviamente.

    • Valentina ha detto:

      Infatti, ci sono tanti scrittori che leggiamo abitualmente e di cui non ci preoccupiamo neanche di sapere che faccia abbiano, mentre c’impuntiamo tutti sulla Ferrante. Quindi così si fa più pubblicità che altro.
      Comunque secondo me è davvero una sconosciuta, non qualcuno già famoso che scrive sotto pseudonimo.

  3. Claudia ha detto:

    Ciao Valentina!
    Partecipo anche io a questa interessante discussione sul Premio Strega!
    Io sto leggendo in questi giorni “Il dolore del mare” di Alberto Cavanna e ne sono totalmente ammaliata, affascinata, rapita. E’ un romanzo bellissimo ambientato su un’isola stupenda che vorrei tanto visitare. A giorni uscirà la mia recensione sul romanzo e una piccola sopresa se tutto andrà bene.

    Pur rendendomi conto che anche gli altri 25 titoli saranno meritevoli del Premio – visto che li hanno candidati! – io senza dubbio lo assegnerei a “Il dolore del mare” e poi cercherei di trarne un bel film!

    Ciao!
    Claudia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...