Libri interrotti: “Il desiderio di essere come tutti” di Francesco Piccolo

Quest’anno mi sono dedicata anche alla lettura del vincitore dello Strega 2014, Il desiderio di essere come tutti di Francesco Piccolo. Mi aspettavo chissà cosa e anche in questo caso sono rimasta molto delusa, così delusa da fermarmi intorno a pagina 35 perché proprio non ce la facevo più.
Innanzitutto non ho una cultura politica così grande da poter reggere un libro del genere, non che fosse un trattato, ma inizia da un periodo storico che non ho vissuto e che non conosco benissimo. Ma se il problema fosse stato questo sarei comunque andata fino in fondo. È che proprio è scritto male, in alcuni punti onestamente non ho capito i nessi tra gli eventi: la recensione del racconto di Carver che c’entra con la storia del bimbo che va al cinema, viene a sapere dell’epidemia di colera e ha paura di andare in bagno? Questa storia è fortissima. Praticamente il protagonista, da piccolo, vede gli adulti che parlottano tra loro, che iniziano ad usare il limone per disinfettare tutto e si spaventano pure a bere l’acqua. Poi qualcuno gli dice che c’è questa brutta malattia, il colera, il cui sintomo principale è la diarrea bianca. Paura tremenda. Va al cinema a vedere un film e sente lo stomaco sottosopra, “oddio, il colera”, torna a casa e in bagno esplode. Ha paura di vedere il colore del deposito, ma poi si fa coraggio e vede che è tutto regolare. Alla fine la mamma gli rivela che gli ha messo la purga nel latte. Stop. Dopo questa storiella ci ho rinunciato. L’ultima parte che ho letto è stata questa della foto, che mi ha lasciato molto perplessa.

gw

Annunci

5 pensieri su “Libri interrotti: “Il desiderio di essere come tutti” di Francesco Piccolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...