Domenica 24 aprile alle 11 Davide Longo a Palermo presenta “Maestro Utrecht”

Cari amici lettori, oggi scrivo molto velocemente per informarvi di un evento che avrà luogo domani a Palermo e che vede come protagonista un libro di cui abbiamo parlato pochissimo tempo fa qui su La Biblioteca di Babele e che è stato scelto come libro del mese del circolo di lettura Modusclub. Vi riporto il comunicato dell’evento stesso organizzato dalla libreria ModusVivendi di Palermo, che io frequento abbastanza spesso e molto volentieri perché è molto attiva in città per quanto riguarda l’interazione tra libri, autori e pubblico. Avrò il piacere, domani, di presentare insieme a delle compagne di avventura Davide Longo, autore di Maestro Utrecht.

Una grande colazione con Davide Longo, autore di “Maestro Utrecht” (NN editore). Con l’autore discutono Valentina Accardi, Francesca Maccani e Daniela Mauceri. Letture di Silvia Vitali.

Dalle 9,30 colazione con caffé biscotti e quotidiani a disposizione.

Alle 10,30 incontro con Angelo Di Liberto, fondatore di Billy il vizio di leggere, su “Modus legendi”.

Alle 11 presentazione+modusclub su “Maestro Utrecht”. Sarà presente l’autore.

Maestro Utrecht parla ai bambini, conosce gli alberi, disegna gli uccelli e si muove a piedi di paese in paese. Lascia deboli tracce del suo passaggio, come in filigrana, e anche il suo corpo diventa sempre più esile.
Davide Longo è a Utrecht quando si imbatte nella storia di Stefano M***, un italiano trovato morto sotto il ponte dell’autostrada, un mucchietto d’ossa del peso di dieci chili. Nessuno si presenta al suo funerale, ma un poeta del luogo scrive per lui un elogio funebre ricevendo in risposta una mail di ringraziamento anonima, forse da una donna. Maestro Utrecht e Stefano M*** sono gli specchi del racconto di una vita. Il romanzo di Davide Longo ci accompagna in un viaggio alle radici di una storia e della sua scrittura.

“Gli uomini sono misteri. I misteri, che crescono nelle vite, sono storie. Spesso le storie sono indagini geografiche. Un uomo indaga su un uomo, uno scrittore insegue la storia di un maestro fra Nord Italia e Olanda. Alla fine, il racconto svela più cose su colui che indaga che sul fantasma oggetto dell’indagine”. Gian Luca Favetto

Davide Longo è nato a Carmagnola nel 1971 e vive a Torino dove insegna scrittura presso la Scuola Holden. Scrittore, regista di documentari, autore di testi teatrali, radiofonici e per bambini, nel 2001 è uscito il suo primo romanzo Un mattino a Irgalem (Marcos y Marcos). A questo sono seguiti Il mangiatore di pietre (Marcos y Marcos), L’uomo verticale (Fandango), Ballata di un amore italiano e Il caso Bramard (Feltrinelli).

Sponsor tecnici:
Vini Tasca D’Almerita
The Hotel Sphere – Hotel Plaza Opéra e Hotel Principe di Villafranca

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...