Il Natale in Russia, Ded Moroz e la storia di Babushka

Quest’anno Manuela di Impressions chosen from another time mi ha chiesto se mi andasse di partecipare al suo calendario dell’avvento letterario e io, che non avevo mai fatto niente del genere, ho accettato con molto piacere. Solo che non sapendo appunto da dove partire mi sono presa il mio tempo e ho scelto di andarmi a documentare sulle tradizioni natalizie, i personaggi folkloristici e le leggende degli altri Paesi per poterli raccontare ai suoi (ma anche ai miei, poi) lettori. È così che sono venuta a sapere che in Russia i regali li porta Nonno Gelo e che più avanti c’è anche una vecchina che va in giro a distribuire doni, una sorta di equivalente della nostra Befana: Babushka.

Ecco qui il post che ho scritto per Manuela sulla casella dell’avvento aperta da me ieri 13 dicembre. Buona lettura!

foto 1

Ad essere sincera, più che l’atmosfera del Natale e delle feste in generale, a interessarmi maggiormente sono sempre state le leggende e le tradizioni dei diversi Paesi, motivo per cui ogni tanto mi metto a fare ricerche e scopro storie affascinanti. Questa volta mi sono dedicata a un posto freddissimo!

Se da noi i bambini aspettano con ansia l’arrivo di Babbo Natale, nella fredda Russia chi porta i regali? Lì esiste Nonno Gelo che con l’aiuto della nipote Sneguročka, la “fanciulla di neve” che sarebbe una personificazione dell’inverno, se ne va in giro a distribuire doni a Capodanno. È un vecchietto dalla barba lunghissima…

Continua a leggere…

Annunci