L’isola delle tenebre. Storie siciliane dell’orrore | A cura di Giuseppe Maresca e Luca Raimondi

Il 7 dicembre Algra, editore della provincia catanese, ha pubblicato L’isola delle tenebre, Storie siciliane dell’orrore, una raccolta di racconti molto interessante che ho letto nei giorni delle vacanze, sempre che possiamo chiamarle vacanze, ma questo è un altro discorso. I racconti, a cura di Luca Raimondi e Giuseppe Maresca, sono interessanti non solo perché sono tutti scritti da autori siciliani più o meno noti – dal canto mio posso dirvi che su questo blog abbiamo già parlato di Angelo Orlando Meloni e di Giovanni Marchese, che ho avuto anche occasione di conoscere personalmente qualche anno fa – ma anche perché sono tutte storie dell’orrore, un genere che, in tutta onestà, non affronto quasi mai. A incuriosirmi non sono state solamente le scritture di chi, appunto, conoscevo già, ma anche il fatto che le vicende siano tutte ambientate nella mia Sicilia, una terra che il più delle volte viene associata al mare, al sole e al buon cibo (mettiamoci anche l’ospitalità e la giovialità della gente) e mai a mostri, fantasmi e altre cose poco rassicuranti.

I sedici racconti contenuti in questa raccolta (fra cui anche quelli dei due curatori) sono incentrati su diversi tipi di mistero. In alcuni ci sono vere e proprie creature soprannaturali, come demoni, fantasmi, esseri mostruosi che divorano la realtà; in altri invece le situazioni sono più verosimili e spesso non si sa se la paura sia reale o frutto dell’immaginazione (o di un sogno) dei protagonisti. O ancora una coincidenza che forse tanto coincidenza non è. C’è chi riceve il proprio certificato di morte e le condoglianze ancor prima di essere morto, ci sono mattatoi di carne di cavallo che nascondono misteri, strani personaggi che non fanno altro che ricomparire anche quando sembra di averli seminati, qualcuno che è morto ma aspetta di ritornare per “chiudere i conti” e qualcun altro che sente rumori bizzarri dietro una porta che gli è stato detto di non aprire mai.
Tutte queste storie sono corredate da illustrazioni di Giulio Pappalardo, e l’immagine di copertina è di Federico D’Amore, uno degli autori. 

Le storie all’interno del libro si trovano disposte secondo l’ordine alfabetico degli autori, che sono: Stefano Amato, Corrado Artale, Roberto Azzara, Federico D’Amore, Piergiorgio Di Cara, Antonino Genovese, Eleonora Lombardo, Giovanni Marchese, Giuseppe Maresca, Roberto Mistretta, Luciano Modica, Giuseppina Norcia, Angelo Orlando Meloni, Luca Raimondi, Giusy Sciacca, Salvo Zappulla. Si tratta di un’opera tutta siciliana: autori, curatori, illustratore ed editore (Alfio Grasso) vengono tutti dalla nostra isola.
Sono tutti stili diversi che però si uniscono per creare una raccolta omogenea che mi sembra di alto livello. Non vi parlo di ogni racconto singolarmente perché non voglio rovinarvi il piacere della lettura e nemmeno anticipare troppo, ma posso dire che si tratta di una lettura estremamente piacevole anche per chi, come me, di solito non si dedica al genere fantastico e dell’orrore.

Buona lettura!

Titolo: L’isola delle tenebre. Storie siciliane dell’orrore
Autore: A.A. V.V. a cura di Giuseppe Maresca e Luca Raimondi
Genere: Racconti
Data di pubblicazione: 7 dicembre 2020
Pagine: 242
Prezzo: 15 €
Editore: Algra Editore

Pubblicità

Un pensiero su “L’isola delle tenebre. Storie siciliane dell’orrore | A cura di Giuseppe Maresca e Luca Raimondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...